International Lab-Cultural Changes, Inequalities and Sustainable Development - Laboratorio scientifico Internazionale Cambiamenti culturali, disuguaglianze e sviluppo sostenibile

Department International Lab-Cultural Changes, Inequalities and Sustainable Development - Laboratorio scientifico Internazionale Cambiamenti culturali, disuguaglianze e sviluppo sostenibile

Members

TRUDA GiovannaResponsabile Scientifico
Barbieri Andrea S.A. (IRPPS-CNR)Membro
Botero Ospina María Helena (Universidad del Rosario Bogotá, Colombia)Membro
CATTANEO GiuseppeMembro
Cipolla Costantino (UNIBO)Membro
DONATO Stellamarina (Lumsa, Roma)Membro
Hadley-Ives Eric (United States of America, University of Illinois, Springfield)Membro
Kerrou Mohamed (Université de Tunis El Manar, Tunisie)Membro
MANGONE EmilianaMembro
Montenegro Raul (Université Nationale de Cordoba/Campus Cordoba des Prix Nobel Alternatifs, Right Livelihood College, RLC, Argentina)Membro
Tomasz Klin (Institute of Political Science at University of Wroclaw (Polonia))Membro
Piscitelli Alfonso (UNINA)Membro
Poujol Lourdes (ARGENTINA, UNICEN, Grupo de estudios en Desarrollo sTerritoriales)Membro
Rufino Annamaria (Università della Campania L. Vanvitelli)Membro
Saquet Marcos Aurelio (Universidade Estadual do Oeste do Paraná - UNIOESTE – Brazil)Membro
Spurk Jan (Université Paris Descartes Sorbonne Paris Cité)Membro
Terenzi Paolo (UniBO)Membro
De Sena Angelica (UBA - Universidad de Buenos Aires, Agentina)Membro
Scribano Adrian (UBA - Universidad de Buenos Aires, Agentina)Membro
Stefani Sebastian Claudiu (University “1 Decembrie 1918” of Alba Iulia, Romania)Membro
Lucia Picarella (Universidad Católica de Colombia)Membro
Sica Giusy (UniNA)Membro

Descrizione

L'International Lab-Cultural Changes, Inequalities and Sustainable Development (CciSuD) nasce con l’obiettivo di integrare gruppi di ricerca e attori internazionali e nazionali impegnati nell’analisi e in ricerche relative all'Intelligenza territoriale intesa come un'organizzazione innovativa e di rete delle informazioni e delle conoscenze utili per lo sviluppo e la competitività di un territorio. Si tratta di una componente “sociale”, che agisce sulla base delle conoscenze e delle risorse umane disponibili, al fine di raggiungere scopi e obiettivi condivisi dalla comunità. L'intelligenza territoriale mette in primo piano lo stretto legame esistente tra produzione di conoscenza e azione territoriale e l'importanza che il capitale umano e sociale riveste nel processo di innovazione e la necessità di un approccio globale ai bisogni delle persone per promuovere uno sviluppo sostenibile anche da parte delle future generazioni.

Finalità

Valorizzazione delle risorse della comunità, estendendone la consapevolezza, attraverso forme di comunicazione che coinvolgono i diversi soggetti attivi sul territorio con il fine di sviluppare l'intelligenza territoriale raccogliendo informazioni e dati sui diversi processi e fenomeni attivi, utilizzando strumenti per la loro analisi e diffusione, con l'obiettivo di accrescere il livello di know-how delle persone e delle organizzazioni presenti sul territorio, e utilizzare questo know-how nella ricerca di strategie per la governance territoriale e lo sviluppo competitivo.

Il fine generale è contribuire all’attivazione di uno sviluppo endogeno nell’ambito dei territori incoraggiando la popolazione ma soprattutto i giovani a intraprendere strategie di vita personali più legate al luogo di appartenenza quando si lascia loro intravedere la possibilità di realizzarsi.

Attività

Le finalità indicate saranno perseguite attraverso la realizzazione delle seguenti attività:

  • Promuovere progetti internazionali di ricerca-intervento, che permettano studi comparativi sulla evoluzione dei metodi e degli strumenti di sviluppo dell'intelligenza territoriale;
  • Animare Conferenze e seminari internazionali nei quali gli studiosi e gli attori territoriali possano scambiare le proprie conoscenze e i propri punti di vista;
  • Accogliere ricercatori, studiosi
  • Accogliere studenti post laurea, di dottorato e di post dottorato, per l’elaborazione dei loro lavori finali di tesi e ricerche poste in relazione all’ottica di ricerca del Centro;
  • Diffondere riviste e pubblicazioni tematiche anche attraverso la realizzazione di azioni specifiche.

  • 2023 progetto Erasmus+ 2021-2027- BIP Blended Intensive Programme “Green Social Work”
    ll corso ha ad oggetto il ruolo dei futuri professionisti dell'intervento sociale nella promozione della sostenibilità ambientale.

    Obiettivi
    Gli studenti partecipanti acquisiranno conoscenze e competenze relative a:

    1. Approfondire la conoscenza del rapporto tra Lavoro Sociale e Sostenibilità Ambientale;
    2. Sensibilizzare i futuri professionisti dell'intervento sociale sull'importanza della promozione sostenibilità ambientale nello sviluppo della loro azione;
    3. Apprendere metodi, tecniche e buone pratiche per la diagnosi, la prevenzione, la gestione e valutazione dei rischi socio-ambientali

Ospiti

  • dott.ssa Regiane Aparecida Costa NOZAKI (Nova Londrina, PR - Brasil), è stata amessa a trascorrere 6 mesi di visita all’Università degli Studi di Salerno, tra dicembre 2018 aprile 2019 nell’ambito del progetto Internazionale “Programa de Doutorado Sanduíche no Exterior (PDSE)” del Conselho Nacional de Desenvolvimento Científico e Tecnológico (CNPq). La dottoranda è titolare di una borsa di studio erogata a suo favore dal CNPq per tutto il periodo trascorso presso la nostra Università. Il suo lavoro "Dinamiche territoriali e sociomabientali: impatti sul processo di accumulazione capitalistica per esproprio: l'identità, la memoria e le testimonianze di coloro che sono colpiti dalle miniere in Tamburi (Taranto, Italia) e Bento Rodrigues (Mariana, Brasile)" è stato approvato da entrambe le istituzioni e si svolgerà con la supervisione della prof.ssa Giovanna Truda, nell’ambito delle attività svolte dal CCisud.
  • Stefani Sebastian Claudiu
    Ștefani Sebastian Claudiu PhD is a lecturer at the University of Alba Iulia (Romania), Departments of Social Sciences. He graduated social work at the Babeș Bolyai University from Cluj Napoca, obtaining a degree in social work and a master's degree in social services management. In 2013 he obtained a doctorate in the field of sociology of deviance. The main area of scientific interest are sociology of deviance, recovery in addictions and social work with offenders. He published 6 books and 21 articles. He participated as an expert in 16 national and 3 international research and social interventions projects.

  • Dr Tomasz Klin, assistant professor in the Institute of Political Science at University of Wroclaw (Polonia). Basic area of research: geopolitics, international relations, international security, spheres of influence. Currently working on Central and Eastern European countries' approaches to the Russian expansion, especially CEE responses to the Russian invasion on Ukraine.

Pubblicazioni

Social Systems, Cultures and Development - Book Series (Gutenberg Edizioni, Salerno)

Culture e Studi del Sociale - CuSSoc

Contatti

e-Mail: ccisud@unisa.it - gtruda@unisa.it

Telefono: +39 089 96 2179

Download

Media

Logo Laboratorio