Summer School 2020

I beni confiscati: analisi, ricerca, progetto, narrazione - 21 al 25 settembre 2020

I beni confiscati: analisi, ricerca, progetto, narrazione - 21 al 25 settembre 2020

Summer School 2020

I beni confiscati: analisi, ricerca, progetto, narrazione

Dipartimento di Scienze Sociali – Università degli Studi di Napoli Federico II - Vico Monte della Pietà, 1 - 80138 - Napoli

dal 21 al 25 settembre 2020

In questi anni, l’impegno di Libera Campania sul tema del riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie si è sviluppato con assiduità lungo diverse direttrici, tutte assai importanti: dalla ricerca al monitoraggio, dell’accompagnamento al mondo istituzionale e a quello degli Enti del Terzo settore al tentativo di costruire reti territoriali in grado di costruire nuovi processi di sviluppo, più umano e sostenibile, in grado di mettere le persone, i luoghi e i territori al centro di dinamiche. Non è mai venuto meno lo sforzo di proporre percorsi di formazione che, anche alla luce delle modificazioni del contesto normativo, potessero sostenere i percorsi di riutilizzo, valorizzazione e promozione delle esperienze di restituzione alla collettività dei beni confiscati.

Si è partiti con questo spirito, otto anni fa, con la preziosa collaborazione del Dipartimento di Scienze Politiche e della Comunicazione dell’Università degli studi di Salerno, che ha aiutato a focalizzare l’attenzione sugli aspetti mediali delle mafie. Collaborazione che ci accompagna ancora tutt’oggi. Un contributo fondamentale in termini sia organizzativi, sia di sviluppo di visione, in questi anni, lo ha dato la Fondazione Polis.Lungo questo cammino, Libera Campania ha incontrato l’esperienza, del Laboratorio interdisciplinare di ricerca sulle mafie e sulla corruzione (LIRMAC) del Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università Federico II, la cui mission è produrre una conoscenza approfondita di questi fenomeni.

Nell’edizione che proponiamo, saremo accompagnati da alcuni gestori di beni confiscati che ci faranno immergere nella complessità del riutilizzo in settori fondamentali come l’inclusione socio-lavorativa, l’agroalimentare e la manifattura.

Le domande di partecipazione dovranno essere inoltrate, compilando il modulo allegato, entro e non oltre le ore 19.00 di mercoledì 8 settembre 2020 a giacampania@libera.it.

Le domande vanno corredate con:

  • una lettera di motivazione, dalla quale si evincano le ragioni alla base della scelta di concorrerealla partecipazione;
  • un curriculum vitae et studiorum aggiornato in formato europeo.

In allegato il bando dettagliato e il modulo di iscrizione

Pubblicato il 3 Luglio 2020